I servizi e i vantaggi della consulenza di una società di corporate finance per aziende grandi e piccole.

Cosa fa una società di Corporate Finance?

Pubblicato: in Transaction

Una panoramica sui servizi e i vantaggi offerti alle aziende dalle migliori società di consulenza finanziaria aziendale e controllo di gestione.

In un mercato ogni giorno più dinamico e complesso, le aziende devono studiare con sempre maggiore attenzione gli strumenti, le analisi e le tecniche valutative per poter prendere decisioni di natura finanziaria il più ponderate e consapevoli possibile.

Tutto il bagaglio di principi, metodi e procedure riguardanti la gestione delle risorse finanziarie aziendali rientra nel concetto di corporate finance, che possiamo tradurre come “finanza d’impresa”.

Per trovare la strategia più adatta a bilanciare risorse e investimenti – cioè aumentare il rendimento abbassando in parallelo costi e rischi – sono necessari i servizi di una società specializzata in consulenza aziendale finanziaria. Sia per ottimizzare la attività quotidiane, sia per gestire operazioni straordinarie come acquisizioni, fusioni, cessioni e restructuring.

La consulenza in corporate finance fornisce all’imprenditore e/o al top management gli strumenti per guidare correttamente l’azienda dal punto di vista finanziario e prendere decisioni strategiche o tattiche, sempre prevedendo gli effetti sulle vendite e sui margini dell’azienda, oltre che sulla stessa struttura societaria e sulla capacità futura di generare utili e cash flows.

Facciamo un passo indietro e vediamo più nel dettaglio cos’è e come si attua il controllo di gestione, l’attività che sta alla base dell’intero processo di corporate finance.

Cos’è il controllo di gestione e come sfruttarlo per crescere

Il controllo di gestione è l’attività volta a guidare le scelte – e, più in generale, la gestione stessa dell’azienda – verso il conseguimento di obiettivi stabiliti in sede di pianificazione operativa. Un controllo di gestione ben impostato si avvale di appositi indicatori, utili a segnalare lo scostamento tra obiettivi pianificati e risultati conseguiti, mettendone al corrente gli organi aziendali responsabili.

Dati alla mano, sarà più facile individuare eventuali criticità e opportunità di crescita, così come le azioni correttive più opportune.

Alla base del controllo di gestione – e, di conseguenza, di tutto il processo di corporate finance – ci sono le attività di analisi e reportistica. I consulenti che si occupano del controllo di gestione, i cosiddetti controller, ordinano e sintetizzano tutti i dati e le informazioni prodotti in seno all’impresa, li organizzano per renderli comprensibili alle figure deputate a prendere decisioni, e aiutano queste ultime a definire le strategie finanziarie più opportune.

In altre parole, i controller sono responsabili delle attività che consentono di monitorare costantemente le performance aziendali.

Nello specifico, la loro attività tipica comprende:

  • analisi e reportistica della contabilità aziendale;
  • monitoraggio dello sviluppo economico-finanziario dell’azienda;
  • ottimizzazione delle risorse;
  • valutazione dell’andamento complessivo della gestione aziendale.

Se ben impostato e realizzato, il controllo di gestione aiuta a valutare con maggiore precisione la redditività in base al mercato, ai clienti e ai prodotti, per stabilire di conseguenza tutte le strategie necessarie a migliorare la situazione presente e futura.

Di cosa si occupa la consulenza finanziaria

Il consulente finanziario non è un venditore e neppure un semplice intermediario, ma un professionista che si serve di dati e numeri per aiutare il management a definire una rotta, senza mai perdere di vista gli obiettivi aziendali; è capace di individuare e di consigliare all’azienda le migliori soluzioni in ambito di investimenti, finanziamenti e gestione finanziaria a 360 gradi.

Partendo sempre dall’analisi approfondita della situazione economica, finanziaria e fiscale del Cliente, i consulenti finanziari supportano l’imprenditore e il top management nel fissare obiettivi realistici per il breve e lungo periodo.

La consulenza finanziaria è sempre utile e preziosa; in alcuni casi, è addirittura indispensabile. Ad esempio quando ci si appresta a lanciare una nuova linea di business o un nuovo prodotto/servizio sul mercato; quando si sta valutando un progetto di start up, l’acquisto di un’altra società o il trasferimento di sedi all’estero; o ancora quando c’è bisogno di monitorare trend e opzioni di mercato – evidenziando per ciascuna rischi e vantaggi – ed eventuali modifiche di condizione del cliente, aggiornando costantemente la pianificazione finanziaria. Senza dimenticare la gestione documentale, comprese le pratiche amministrative e burocratiche.

Insomma, è evidente che consulenti chiamati a svolgere tali attività debbano avere una competenza completa in ambito finanziario e di legislazione fiscale e tributaria. Ciò che caratterizza le migliori società di consulenza finanziaria è proprio la capacità di mettere a disposizione del Cliente un’ampia gamma di competenze specifiche, tramite l’expertise di tutti i membri del team.

Come scegliere un consulente finanziario

Le decisioni aziendali vanno prese con la giusta consapevolezza e tutti i cambiamenti devono essere gestiti con attenzione, lungimiranza e cura dei dettagli. Affidarsi alla consulenza di professionisti che lavorano con metodo, esperienza e competenza, aiuta ad evitare improvvisazioni e scongiurare imprevisti.

La qualità del servizio di una società specializzata in corporate finance e controllo di gestione dipende per buona parte dalla costanza dell’aggiornamento dei professionisti che compongono il team, alla luce della continua evoluzione normativa a livello aziendale e comunitario, che si traduce in soluzioni e trend di mercato sempre nuovi.

Altrettanto importante è la capacità della società di consulenza finanziaria di instaurare con il Cliente un rapporto di fiducia, sempre improntato alla trasparenza, per meglio comprendere le esigenze e gli obiettivi finanziari dell’azienda e trovare, di conseguenza, le migliori soluzioni. Una consulenza di qualità porterà in dote all’azienda competenze tattiche e strategiche preziose, insieme a conoscenze e informazioni privilegiate sul mercato e sulla legislazione di riferimento, da sfruttare anche per partire in posizione privilegiata in sede di trattative societarie.

Ti serve una consulenza in corporate finance e controllo di gestione?

Contattaci